News

Devi avvitare in automatico su fori profondi?

.01 Devi avvitare in automatico su fori profondi?

.01 Devi avvitare in automatico su fori profondi?

Allora gli avvitatori autoalimentati con dispositivo telescopico fanno per te!

Con la loro corsa telescopica di 40, 60 o 100 mm possono infatti raggiungere punti di avvitatura a ridosso di pareti, in spazi poco accessibili o all’interno di fori anche profondi.

E per avvitare medie o grandi serie di viti uguali, anche la tecnologia automatica è indispensabile: si accelerano i cicli produttivi grazie al continuo rifornimento delle viti che vengono inviate in automatico sul punto di avvitatura e si eliminano le fasi manuali di presa vite, il posizionamento della stessa sulla lama o sul pezzo.

Per ridurre di oltre il 30 % i tempi ciclo.

DISPOSITIVO TELESCOPICO : tecnologia con doppio sensore

La meccanica del dispositivo è dotata di:

  • Sensore di richiamo vite: monitorando la corsa della testa, non permette alla vite di essere richiamata finché si è impegnati nell’avvitatura. Un vantaggio per la produttività perché si elimina ogni inceppamento vite. L’arresto del ciclo avviene al raggiungimento della coppia di serraggio impostata.
  • Sensore di controllo corsa: misurando la corsa di avvitatura, consente di arrestare il ciclo una volta raggiunta l’altezza della vite preimpostata rispetto alla superficie di appoggio della testa di trattenimento vite.

MOTRICE ELETTRICA, PNEUMATICA O ELETTRONICA

Gli avvitatori automatici telescopici sono disponibili con diversi sistemi di controllo della coppia da scegliere in funzione dell’applicazione e della tipologia di giunzione e vite. Per una costanza lavorativa nel tempo, anche nelle più gravose condizioni di impiego.

ALIMENTATORI VITI: per ogni esigenza produttiva

In grado di gestire tutto il ciclo di funzionamento con grande flessibilità: in maniera semplice e veloce, temporizzano le sequenze di avvitatura personalizzandole a seconda delle diverse applicazioni.

Il PLC INTEGRATO, governa tutti i parametri macchina in funzione delle necessità di assemblaggio.

In particolare l’esclusivo modello a DOPPIA TAZZA permette di processare con un unico avvitatore 2 viti con geometrie simili, ad esempio con lunghezza diversa o materiale diverso.

CONTROLLO DI PROCESSO: interconnettività 4.0

Gli avvitatori automatici pneumatici ed elettrici possono essere collegati al sistema fabbrica attraverso TOM e permettere di raccogliere tutti i dati sul processo produttivo. Tutte le informazioni ottenute possono poi essere elaborate e analizzate, per intervenire dove si riscontrano eventuali criticità o problematiche. TOM diventa così uno straordinario alleato per ottimizzare le fasi lavorative e renderle ancora più performanti.

Chiedi informazioni