Fiam Thinking

Postazioni di lavoro ed impianti ad aria compressa. Come agevolare i lavoratori con soluzioni ergonomiche.

Nell’articolo precedente abbiamo illustrato alcune soluzioni per ridurre il rischio da vibrazioni e da contraccolpo al sistema mano-braccio degli operatori nell’impiego di utensili portatili, in questo post parleremo nello specifico di postazioni di lavoro e di modalità di alimentazione dell’aria compressa. Scopriamo assieme come agevolare i lavoratori con soluzioni ergonomiche.

I diversi sistemi di alimentazione presenti nei siti produttivi possono influenzare il corretto utilizzo degli avvitatori pneumatici da parte degli operatori. Può accadere, infatti, che la posizione incongrua del sistema mano-braccio dell’operatore, conseguente alla posizione del tubo di alimentazione, possa comportare un affaticamento durante l’operazione di avvitatura.

 

Avvitatori a tripla alimentazione: una soluzione ergonomica

Quando, ad esempio, gli operatori utilizzano avvitatori a pistola all’interno di un componente, come un forno o un frigorifero, può succedere che l’ingombro costituito dal tubo di alimentazione dell’aria compressa proveniente dall’alto o dal basso impedisca un facile accesso all’interno del componente e costringa l’operatore a manovre e posizioni del polso incongrue.

Fiam ha sviluppato una soluzione ergonomica per evitare l’affaticamento dell’operatore in questi casi: gli avvitatori a tripla alimentazione. Come funzionano? Scopriamolo assieme.

Questi avvitatori ad aria compressa sono dotati di tre diversi attacchi per l’alimentazione dell’aria compressa da usare, di volta in volta, se questa proviene dall’alto, dal basso o da punti di alimentazione posizionati vicino ai banchi di lavoro. Il pratico sgancio rapido dell’alimentazione agevola le operazioni di cambio alimentazione a seconda delle diverse configurazioni produttive e l’operatore può quindi lavorare correttamente e senza fatica.

Questi avvitatori sono inoltre perfettamente bilanciati e il comando di reversibilità, posizionato direttamente vicino al pulsante di avviamento, li rende estremamente funzionali non solamente per operazioni di avvitatura, ma anche di svitatura.

 

I 4 punti di forza degli avvitatori a tripla alimentazione:

  • Flessibilità di configurazione ed ergonomia. Le tre diverse entrate d’aria garantite dalla tripla alimentazione permettono all’operatore di ottenere di volta in volta la configurazione ottimale per ogni tipo di intervento e di layout operativo
  • Reversibilità. La pratica inversione del senso di rotazione dell’avvitatore garantisce la possibilità di azionare la reversibilità ed il pulsante di avviamento con la stessa mano
  • Ripetibilità di coppia e vibrazioni inferiori a 2,5 m/s2. Grazie al sistema di controllo della coppia brevettato, questi avvitatori offrono il massimo della ripetibilità di coppia ed il minimo dei valori di Mean Shift (scostamento medio), anche al variare dell’elasticità della giunzione
  • Impugnatura a pistola avanzata. Adatta ad ambienti in cui non siano disponibili sistemi di sospensione e per operazioni in cui non siano richieste pressioni elevate lungo l’asse di avvitatura, questo tipo di impugnatura facilita la presa della mano e garantisce al contempo un controllo totale delle manovre, insieme ad un perfetto isolamento termico

 

Hai trovato interessante questo articolo? Continua a seguire il nostro blog e scopri anche i nostri canali social FacebookLinkedInYoutube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *