Fiam Stories

Come risparmiare tempo nei processi di avvitatura? Un caso pratico risolto da Fiam

Quali sono le principali innovazioni in ambito industriale per risparmiare tempo nei processi di avvitatura?

L’ottimizzazione dei processi produttivi dei clienti è da sempre la vision che guida Fiam. Il nostro team di Ricerca e Sviluppo è costantemente impegnato per innovare le soluzioni in un’ottica di miglioramento dell’efficienza dei processi di avvitatura, nell’ottimizzazione dell’incidenza del costo della manodopera e nel miglioramento dei tempi di attraversamento all’interno dei processi produttivi, raggiungendo livelli sempre più elevati in ambito di sicurezza ed ergonomia negli ambienti di lavoro.

Grazie alla nostra esperienza, abbiamo potuto aiutare diverse imprese a risparmiare tempo nei processi di avvitatura. Oggi vogliamo presentarti il caso specifico di un’azienda leader nel settore nella produzione di accessori per biciclette.

 

Criticità riscontrabili nel processo di avvitatura

Il nostro cliente aveva necessità di risolvere alcuni aspetti critici all’interno del proprio processo di avvitatura. Lo stato dell’arte prima del cambiamento apportato dai nostri sistemi di avvitatura era il seguente:

  • Gestione di oltre 6,5 milioni di viti all’anno
  • Oltre 30 codici differenti di viti
  • Due risorse impiegate full time per ogni linea/banco di montaggio ogni giorno
  • Elevato numero di avvitature, eseguite tutte con avvitatori manuali
  • Assenza di ergonomia negli strumenti utilizzati e sistemi di picking manuali

Le principali criticità riscontrate in fase di analisi dei processi comprendevano:

  • plastiche progettate per sistemi di avvitatura manuale
  • centraggi e orientamenti complessi
  • tolleranze e variabilità tipiche dei processi chimici e di stampaggio dei componenti da avvitare

Oltre a questi aspetti tecnici, era necessario:

  • assicurare un’elevata componente estetica, con un conseguente miglioramento dell’accuratezza di assemblaggio e avvitatura
  • agire/cambiare/intervenire su una forte resistenza al cambiamento da parte delle maestranze

Inoltre gli avvitatori automatici sono stati da sempre considerati troppo costosi. Quali sono stati, quindi, i fattori che hanno portato l’azienda a riesaminare i suoi processi di avvitatura?

 

Soluzioni per risparmiare tempo nei processi di avvitatura

L’azienda voleva rendere più efficaci i propri sistemi produttivi. Aveva necessità di ottimizzare le postazioni necessarie, ridurre il numero di avvitatori manuali e i relativi oneri di manutenzione, semplificare la gestione della viteria e migliorare l’ergonomia delle operazioni di avvitatura.

 

Quali sono i principali vantaggi di un sistema di avvitatura con alimentazione automatica delle viti?

Prima di tutto, l’eliminazione delle fasi manuali di presa e posizionamento della vite sull’avvitatore; in secondo luogo, lo sparo automatico della vite che viene inviata e posizionata in maniera immediata sul punto di avvitatura, pronta per essere avvitata. L’operatore deve solo agire sulla leva di avviamento per avvitare e richiamare la vite.

I benefici maggiori, quindi, si riscontrano nell’eliminazione delle attività senza valore aggiunto (pari 4,80 secondi per pezzo) e nel considerevole recupero di tempo per ogni pezzo prodotto.

 

Quali sono stati i benefici raggiunti dall’azienda che ha optato per questa soluzione? 

  • Riduzione sensibile dei tempi di avvitatura: – 32% (4,80 sec. per pezzo)
  • Recupero di efficienza e aumento della produttività del 25%
  • Razionalizzazione delle risorse impiegate e delle postazioni di avvitatura
  • Implementazione di due nuove postazioni di avvitatura
  • Minore affaticamento e handling delle viterie
  • PAY BACK DELL’INVESTIMENTO: in 98 giorni (considerando una produzione di 2000 pezzi al giorno)

 

Scopri di più sui nostri sistemi di avvitatura semiautomatica EasyDriver CA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *